23 Maggio 1992 – 23 Maggio 2012. Basta retorica, grazie.

Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, nella celebre foto del 27 marzo 1992

Nel ventennale della morte di Giovanni Falcone, giornali, blog e siti web vari mostrano con orgoglio immagini, articoli, frasi ad effetto lacrimevoli per ricordare il magistrato morto a Capaci. In questi casi si fa a gara a chi si mostra più commosso, a chi dice la frase più bella e strappa-lacrime. Tutto comprensibile, un paese civile vive anche grazie a ricorrenze simili e la retorica, per quanto fastidiosa, diventa un modo per ricordare ai cittadini l’importanza di certe regole e di certi valori. Nel mio piccolo, mi adeguo pubblicando la bella foto di Falcone e Borsellino, di cui Linkiesta ci racconta la storia.

In questo paese, purtroppo, la retorica sconfina spesso nell’ipocrisia e questo mi dà veramente fastidio. Come scrive Facci, sono molteplici gli esempi di chi 20 anni fa si ergeva a censore di Giovanni Falcone e oggi, magicamente, ne riscoprono le formidabili virtù civili. Dal caso più noto di Leoluca Orlando, che prima della strage di Capaci aveva accusato il magistrato siciliano di tener nascoste nel cassetto le carte in grado di provare la colpevolezza di personaggi eccellenti, fatto denunciato a più riprese dalla sorella di Falcone, a quello rimosso da tanti [a cominciare da me] del quotidiano La Repubblica, come riporta oggi sempre Linkiesta.

E’ ovvio che nessuno, nemmeno uno come Giovanni Falcone, può essere esente da critiche. Probabilmente è anche giusto che la distanza temporale da un’epoca così lontana [dopo tutto sono sempre passati vent’anni, in vent’anni può capitare di cambiare opinione e correggere analisi sbagliate fatte in passato] renda le persone più lucide nelle analisi che fanno, meno appassionate e, quindi, meno propense a cercare il pelo nell’uovo a tutti i costi. Possibile però che si passi dalla condanna di vent’anni fa [“Falcone è stato preso da una febbre di presenzialismo. Sembra dominato da quell’impulso irrefrenabile a parlare“, scrive Facci nel suo articolo citando Sandro Viola] all’osanna di oggi [“Uomini soli”, complimenti per la citazione]?

Aggiornamento [23-05-2012, h. 18:18]: ho cercato ovunque l’articolo di Sandro Viola, l’ho trovato su fanpage col link all’articolo vero e proprio [introvabile online].
Anche Roberto Saviano cita l’ipocrisia che aleggia attorno a chi celebra Giovanni Falcone

Annunci

Informazioni su ilsensocritico

La migliore qualità dell'uomo è il dubbio. Discutiamo insieme dei problemi della politica italiana
Questa voce è stata pubblicata in Attualità e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Commentate senza insultare

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...