Io non ci sto! [cit.]

Mentre i leghisti, e non solo loro, chiedono a gran voce le dimissioni di Rosy Mauro da vice-presidente del Senato, sento il bisogno di dire: IO NON CI STO!

Sia ben chiaro, non è una difesa della “pregevole” senatrice. Credo però che Rosy Mauro stia diventando il capro espiatorio da sacrificare per espiare in maniera ipocrita le molte colpe della classe dirigente leghista. E’ uno specchietto per le allodole che serve per sviare l’attenzione di elettorato e stampa nazionale dal vero problema del partito nordista: è normale che la direzione di uno dei principali partiti del paese sia stata gestita per circa 7 anni da un uomo fisicamente così debilitato?

Quello di Rosy Mauro è quindi un falso problema, perché il vero problema sta a monte. Un partito guidato da una figura carismatica e indiscutibile, dotato di poteri assoluti, non sa liberarsi di tale figura quando non è più in grado di gestire il potere. Il partito si identifica totalmente con tale figura carismatica, che resta pertanto in sella anche se fisicamente debilitato. A quel punto, diventa inevitabile che questo leader diventi, a poco a poco, succube di chi gli sta più vicino, come la famiglia e alcune persone di fiducia, come Rosy Mauro. Così è nato il cosiddetto “cerchio magico“, composto da persone che hanno semplicemente approfittato dell’inabilità fisica di Umberto Bossi.

Sarebbe quindi il caso, invece di perder tempo inutilmente con sterili discussioni su Rosy Mauro, di interrogarsi definitivamente su questo problema della democrazia italiana, che tra i vari Berlusconi, Di Pietro, Beppe Grillo e Umberto Bossi, sembra non poter fare a meno di tanti capi partito inamovibili e indiscutibili, anche in presenza di gravi problemi di salute.

Annunci

Informazioni su ilsensocritico

La migliore qualità dell'uomo è il dubbio. Discutiamo insieme dei problemi della politica italiana
Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Politica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Io non ci sto! [cit.]

  1. tuttok ha detto:

    Complimenti per l’invito a commentare senza insultare.

    Mi piace

  2. Speranzoso ha detto:

    Salve a tutti. La tesi dell’Autore è condivisa dal sottoscritto; descrive una realtà di fondo della politica e dell’ambiente partitico italiano. Solo una piccola osservazione: l’oggetto specifico preso ad esempio nell’articolo non merita queste argomentazioni, sono troppo “elevate”. Qui parliamo del rutto e del dito medio elevato ad ideologia, di un organizzazione dirigenziale familistica, di un Pesce che consegue lauree albanesi (Terra dalla quale sono originario.. ), di un elettorato analfabeta e montanaro, di una Maga e del suo “bodygard” canterino, di Borghezio e dei suoi consigli ai neonazisti francesi.. insomma un esempio migliore si poteva trovare 🙂 Saluti!

    Mi piace

    • Immanuel Kant ha detto:

      Salve!
      Sono d’accordo con te, infatti le ultime righe del mio post servivano a rimarcare il fatto che, come dici tu, il problema è comune a tanti altri partiti. Nello specifico, ho trattato del caso della Lega Nord perché in quel momento, e in parte ancora oggi, è un caso di cui parlano tutti. Volevo in poche parole partire da un fatto di stretta attualità per parlare di un problema comune a molti partiti, cioè la presenza di leader che governano i partiti come se fossero autocrati mediorientali [i vari Di Pietro, Bossi, Berlusconi…..aggiungerei anche Beppe Grillo]…..
      Aggiungo che, come spesso accade in Italia, ci si concentra su un capro espiatorio [Rosy Mauro, il Trota ecc.] per sviare il discorso dal problema più importante, come se tolti i capri espiatori i problemi fossero risolti.

      Mi piace

Commentate senza insultare

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...